La relazione tra cane e padrone è fondamentale e va creata giorno dopo giorno. Uno dei modi per creare empatia con il nostro cane è il gioco che in alcuni casi viene visto e messo in pratica in modo non propriamente corretto.

Sappiamo davvero giocare nel modo giusto con il nostro cane? Leggiamo attentamente questi consigli perché probabilmente stiamo commettendo degli errori.

1 Pallina : Se pensiamo che tirare una pallina e aspettare che Fido la riporti significhi giocare con il nostro cane, non stiamo propriamente giocando con lui. In più il nostro pelosetto si divertirà all’inizio per poi abbandonare il gioco noioso. In cosa stiamo sbagliando? Non esiste interazione e quello che dovrebbe servire per creare empatia, sarà solamente un mezzo per toglierci i sensi di colpa (magari è un cane che passa tante ore da solo). Cosa dobbiamo fare? Proviamo a lanciargli la pallina e a fare a gara con lui per raggiungerla.  Facciamogli sentire la competizione e proviamo con degli agguati. Rotoliamoci con il cane nell’erba e cerchiamo il contatto. Sicuramente sarà molto più contento ed instaureremo un rapporto di totale empatia e fiducia.

  1. Il gioco del calzino: Per noi è normale far giocare Fido con un calzino bucato (dopo sarà buttato nella spazzatura senza problemi). Ma chi insegnerà al cane che lo stesso gioco non va fatto con tutti calzini che trova? E poi non arrabbiamoci con lui se trovassimo le nostre calze appena comprate piene di buchi. Un altro esempio si riscontra nei giochi con le frange. Anche in questo caso il pelosetto potrebbe accanirsi contro il nostro bel tappeto oppure la nostra sciarpa preferita con le frange.

3 . Carico e scarico: Il gioco del tira molla è molto stimolante. Ricordiamoci però che tirando, il cane accumula forza che in qualche modo deve scaricare. Una delle cose che il cane comprende molto bene è la differenza tra il morso per gioco e il morso per difesa. Diamogli modo di addentare qualcosa per scaricare la forza accumulata.

E se proprio non ci sentissimo in forma per giocare con Fido? Non dobbiamo sentirci in colpa perché siamo esseri umani e anche noi abbiamo le giornate no. In questo caso possiamo soprassedere e appoggiarci ad un gioco strategico dove sarà il cane a dover stimolare la propria fantasia per guadagnarsi uno snack di ricompensa.