Bastano pochi accorgimenti per passare un sereno Natale con cane e gatto!

Mancano pochi giorni a Natale e lo stress delle feste già si fa sentire. Per i proprietari di animali domestici le festività rappresentano una sfida ancora più ardua: rendere questo periodo sereno anche per il pet.

Cani e gatti vivono l’arrivo del Natale con curiosità, ma anche con forte nervosismo. Durante le feste i nostri amici a quattro zampe vedono il loro territorio invaso da addobbi colorati e luminosi, da suoni molesti e ospiti in visita.

Ecco qualche semplice consiglio per trascorrere un bel Natale con cane e gatto.


Le decorazioni natalizie: una novità curiosa, ma potenzialmente pericolosa

Le decorazioni sono senza dubbio una delle cose che più trasmettono l’atmosfera delle feste, ma alcuni addobbi possono rappresentare una minaccia per gli animali domestici.
Cane e gatto vedono nelle decorazioni qualcosa di nuovo da esplorare. Non è sbagliato permettere loro di prendere familiarità con gli addobbi, ma è fondamentale porre un limite a questa brama di scoperta.

Il gatto solitamente è invogliato ad arrampicarsi sull’albero, facendolo talvolta cadere, mentre sia lui che il cane sono tentati di mordere palline, striscioni e lucette, rischiando soffocamenti o ferite. È importante prestare molta attenzione agli atteggiamenti dei nostri amici a quattro zampe, al fine di scongiurare quelli più azzardati.

Per un Natale con cane e gatto in sicurezza assicuriamoci di fissare l’albero in modo stabile, di allontanare le decorazioni più pericolose e di prediligere addobbi meno fragili. È inoltre consigliato rivolgere l’attenzione di cane e gatto su giochi che siano adatti a loro. Un ottimo modo per far star bene i nostri animali è farli sentire amati in questo periodo di festa, con tanto affetto e magari qualche regalino di Natale per cane e gatto.


Piante decorative e alimenti tossici

Durante le feste natalizie la casa viene addobbata anche con piante e fiori, che possono talvolta rappresentare un pericolo per gli animali domestici. Sono numerosi gli esemplari tossici da tenere fuori dalla portata dei nostri pelosetti.

La prima fonte di pericolo è la Stella di Natale, pianta simbolo delle feste. Le foglie, lo stelo e la linfa sono tossici e irritanti. Tendenzialmente provoca problemi solo se ingerita in grandi quantità, ma è importante fare in modo che cane e gatto ne restino alla larga, per non mettere a rischio le loro mucose orali e il loro stomaco.
Anche le bacche del Vischio e le foglie dell’Agrifoglio rappresentano un rischio per i nostri compagni a quattro zampe, così come altre piante meno diffuse, come il Cactus di Natale, l’Amaryllis e la Ciliegia di Gerusalemme.

Se il nostro animale domestico dovesse presentare sintomi come vomito, diarrea, difficoltà respiratorie, inappetenza ed eccessiva salivazione è cruciale contattare al più presto il veterinario.

Il pericolo di intossicazione non proviene solamente dalle piante, ma anche dai più comuni alimenti. Per passare un Natale con cane e gatto privo di problemi bisogna in primo luogo fare attenzione a ogni tipo di alcolico, molto pericoloso anche in piccole quantità. Vanno evitati gli avanzi rappresentati da ossa, soprattutto se cotte, poiché potrebbero causare gravi blocchi a livello intestinale. Anche il cioccolato è pericoloso, presente in abbondanza sulle tavole natalizie, così come la cipolla, l’aglio e i cibi molto speziati.

In generale, per evitare qualunque tipo di problema legato al cibo, è consigliato dare ai nostri pet solo alimenti per animali, distogliendo la loro attenzione dalla tavola grazie a dei gustosi snack per cane e gatto.

 

Natale con cane e gatto: come combattere un periodo stressante

 

Nel periodo natalizio è soprattutto la confusione a stressare gli animali domestici. Per un sereno Natale con cane e gatto è molto importante fare in modo che questi giorni siano il più possibile tranquilli.

I nostri pet devono in primo luogo avere a disposizione uno spazio privato dove rifugiarsi in caso di agitazione. Una morbida coperta o una cuccia in una zona tranquilla facilmente accessibile possono fare la differenza, in particolare per gli animali anziani che necessitano di riposo.

Se ne sentono l’esigenza diamo loro la possibilità di rifugiarsi in una stanza appartata, ma con la porta socchiusa, in modo da poterci raggiungere nuovamente appena vogliono.

Se le attenzioni dei nostri ospiti – soprattutto nel caso di bambini – sembrano rendere nervoso il nostro pet, concediamogli di ritirarsi nel suo luogo di relax e chiediamo ai nostri ospiti di rispettare il suo desiderio di privacy.