È “in calore” la gatta potenzialmente in grado di concepire una cucciolata. Questo è un momento molto delicato in cui la micia può essere soggetta a cambi di personalità e a comportamenti fuori della norma, come la ricerca fuori casa di un gatto maschio.  Se micia non è sterilizzata, dobbiamo imparare a conoscere i suoi comportamenti quando è in calore, se vogliamo che non rimanga incinta.

La gatta va in calore per la prima quando raggiunge la maturità sessuale e, per prevenire cucciolate, si dovrebbe sterilizzarla quando ha l’età giusta (per questo può esserci d’aiuto una consulenza con il veterinario). Solitamente micia ha il primo calore tra i sei e i dodici mesi di età e teoricamente da questo momento può cominciare a concepire. Tuttavia le gatte non dovrebbero accoppiarsi fino almeno al raggiungimento del primo anno di età, meglio ancora del secondo.

Le gatte, al contrario dei cani non sterilizzati, vanno in calore diverse volte durante l’anno e anche fino ad una volta ogni tre settimane e possono concepire in ogni momento della fertilità, perciò non è semplice tenere in casa una gatta non sterilizzata.

I giorni di calore della gatta vanno dai cinque ai dieci e il ciclo si ripete su base regolare a meno che la gatta non venga sterilizzata o sia incinta. Quali sono i comportamenti più evidenti di una micia in calore? Vediamone alcuni:

  • tiene la coda alta e spostata da un lato, mostrando il sedere;
  • si rotola per terra spesso per lasciare in giro il suo odore;
  • diventa molto affettuosa;
  • diventa quasi ossessiva per la pulizia intima;
  • cammina in maniera particolare con le zampe posteriori, soprattutto se la si accarezza vicino alla coda;
  • cerca un modo per uscire di casa e avere un contatto con un partner.

L’unico modo per evitare che la micia si accoppi, è quello di tenerla chiusa in casa e prendere precauzioni per non farla in nessun modo uscire alla ricerca di un micio maschio. Inoltre, la presenza di un gatto non castrato in casa potrebbe potenzialmente indurre la fase di calore nella micia, quindi cerchiamo in tutti i modi di tenere lontana la gatta da gatti maschi non castrati, anche quando non è in calore.