Quante volte ci siamo ritrovati dal veterinario con padroncini poco attenti alle regole ed ai loro pelosetti?

Non fingiamo nascondendo il fatto che a volte siamo noi ad essere poco prudenti  e a non seguire il “galateo“dal  veterinario”. Quali sono i comportamenti giusti da seguire? Vediamoli insieme:

 

Orario di chiusura: Il cartello dell’orario ha un significato ben preciso: non si accolgono più pazienti: suonare il campanello nell’attesa ce qualcuno ci riceva (disturbando la dottoressa che magari è in sala operatoria) non fa parte della buona educazione.

 

Attesa:  l’attesa deve essere un momento di relax sia per il cane che per il padrone. E’ buona educazione tenere il pelosetto al guinzaglio e il gatto nella gabbietta in modo che non litighino tra di loro e non arrivino ad affrontare la visita accumulando stress.

 

SOS privacy: la maggior parte degli animali domestici dal veterinario sono fonte di preoccupazione per i loro padroncini. Fare domande inopportune oppure cercare spiegare che una crema ha fatto molto bene al vostro cane/gatto ( saltando la figura del veterinario)non è la maniera migliore di approccio. Cerchiamo di parlare a voce contenuta e di non fare i medici da “strapazzo”.

 

Informatori farmaceutici: non vi spazientite se il vostro veterinario dedica del tempo agli informatori. Questi ultimi sono molto aggiornati e possono anche proporre la soluzione al problema del vostro pelosetto .

 

Bambini: i bambini sono ben accetti, ma è corretto che si comportino bene ( e questo dipende dai genitori). Niente gelati o merende, che possano attrarre i pelosetti o sporcare. Rendete questo momento educativo spiegando loro come lavora il dottore degli animali.

 

Pazienza: capita numerose volte che un orario non venga rispettato. Questo non dimostra maleducazione o poco rispetto nei nostri confronti. Semplicemente ogni caso è diverso e può avere delle complicazioni che vanno prese a tempo debito. Lamentarvi con il vicino recando disturbo sia alla sala che al veterinario non fa parte del galateo del buon padroncino. Ricordiamo che i veterinari esercitano il loro mestiere con impegno e dedizione e cercheranno sempre di venirci incontro. Cerchiamo di essere educati e rispettosi.

 

Queste sono le regole per del buon padroncino dal veterinario che se rispettate potranno alleggerirci la fatica e il dispiacere di portare il vostro pelosetto in un luogo che sicuramente non lo farà sentire totalmente a suo agio.