Spesso i padroncini dei cani controllano il naso del proprio pelosetto perché, leggenda vuole, che un naso secco sia il campanello d’allarme per problemi di salute anche gravi. In realtà, sarebbe ora di sfatare questo mito, in quanto non sempre un naso secco è sintomo di qualche problema. Esistono infatti molte ragioni banali per cui questo accade e non sempre il fenomeno è legato a problemi di salute.

Vediamo le cause più comuni del naso secco. Per prima cosa, il naso screpolato può essere conseguenza del clima. È un po’ quello che succede alla nostra pelle: con il caldo, è perfettamente normale che si secchi. In questo caso è possibile usare una crema emolliente e protettiva apposita per i cani. Anche in inverno il pelosetto può avere il naso asciutto e le cause possono ricercarsi nel forte freddo o nella vicinanza ai termosifoni e alle fonti di calore. L’aria calda fa sì che il naso si secchi, a volte tanto da provocare delle piccole ferite. In questo caso, se utilizziamo un po’ di vasellina, tutto tornerà normale. Se il naso tornerà umido nel giro di pochi giorni non c’è alcun motivo per allarmarsi.

Un altro momento in cui si può notare la secchezza del naso del piccolo è durante le ore di sonno. Infatti, mentre dorme, il cane non si lecca ripetutamente; non appena si sveglierà, tutto tornerà alla normalità.

Una causa un po’ più importante della secchezza è la disidratazione. Quando il cane non beve abbastanza, il primo sintomo lo si vede proprio dal naso. Facciamo in modo che il piccolo abbia sempre a disposizione una ciotola con dell’acqua fresca, sia in casa, che in giardino. Se il pelosetto ha sempre a disposizione una ciotola d’acqua, sentirà più facilmente lo stimolo di bere e il problema del naso secco, probabilmente, non si porrà.

A screpolare e seccare il naso potrebbe anche essere un’allergia a noi sconosciuta. In questo caso è necessario portare Fido dal veterinario per capire quale sia l’alimento o la sostanza che gli possa dare fastidio. Se, ad esempio, il veterinario riscontrerà un’allergia alla plastica, dovremmo sostituire le ciotole con contenitori di altri materiali e togliergli tutti i giocattoli di plastica. In questi casi il veterinario potrà suggerirci un prodotto specifico per prevenire il disturbo.

Se il naso secco si presenta insieme ad altri sintomi come la spossatezza, la febbre e l’inappetenza, facciamo subito visita al veterinario: trascurare i chiari segnali di malessere può portare a conseguenze anche gravi.