Le temperature di questi giorni stanno mettendo a dura prova la nostra resistenza. I danni causati dalle radiazioni ultraviolette sono diventati il maggiore argomento di interesse da parte dei canali mediatici. La crema solare è un obbligo per noi padroncini per evitare che proprio I raggi nocivi vengano assorbiti dalla pelle creando danni di invecchiamento e rischio malattie. Per i nostri amici animali vale la stessa regola? Ne parliamo subito qui di seguito:

Il pelo degli animali ha un ruolo fondamentale alla sua protezione, sia in casi di freddo intenso che di caldo eccezionale. Come in tutte le regole, ci sono sempre le eccezioni, infatti alcuni animali sono più predisposti a soffrire di lesioni alla pelle a causa dell’esposizione ai raggi solari. Le condizioni principali sono:

  • Cani a pelo corto e quindi con minima protezione della pelle.
  • Cani con scarsa pigmentazione della pelle, come per esempio i cani albini ( leggi il nostro articolo sui problemi dei cani albini).
  • Cani che hanno problemi di perdita di pelo a causa di allergie o problemi ormonali.

Tra le razze con maggiori rischi di danni provenienti dall’ esposizione solare troviamo:

  • Dalmata
  • Pitbull Terrier
  • Dogo agentino
  • Bullfog
  • Chihuahua
  • Beagle

Il nostro cane si trova nei gruppo a rischio? Teniamo presente che anche se fuori da queste razze (abbiamo solamente indicato le principali), la protezione è importante, deve essere fatta utilizzando una buona crema solare ed essere eseguita in modo corretto per evitare problemi alla pelle.

Passiamo all’ applicazione: quali sono i punti più sensibili del cane che vanno sicuramente protetti?

  1. Ascelle
  2. Pancia
  3. Muso
  4. Punta delle orecchie
  5. Zone in generale poco pelose oppure con perdita di pelo causata da problemi dermatologici spiegati sopra.
  6. Polpastrelli ( per evitare scottature dovute all’asfalto troppo caldo).

Abbiamo appena fatto la toelettatura al cane e il pelo è diventato cortissimo? La protezione solare andrebbe distribuita in tutto il corpo.

Esistono altri modi per proteggere il cane dalle radiazioni solari? Il modo migliore si chiama BUON SENSO alimentato da una serie di accorgimenti:

  • Portare a spasso il cane nelle ore meno calde ( mattina presto e dopo il tramonto).
  • Evitare di tosarlo in estate, non pensiamo a Fido come ad un essere umano. Il pelo serve a protezione della pelle sia negli ambienti caldi che freddi.
  • Controllare che il cane abbia delle zone d’ombra da sfruttare in caso passasse molto tempo sul balcone.

Ora il sole non fa più paura! Pronti a goderci le vacanze con il nostro pet?