Andare a correre un paio di volte alla settimana fa sicuramente bene alla nostra salute, perché ci aiuta a mantenere in forma il nostro corpo e il nostro spirito, ma non tutti sanno che praticare sport insieme al nostro amico pelosetto può aiutare anche la sua salute. Correre insieme può, inoltre, rafforzare il legame tra cane e padrone e aumentare la felicità di entrambi.

Prima di intraprendere un qualsiasi tipo di sport insieme al nostro cane, dobbiamo però seguire alcune accortezze per farlo in tutta sicurezza.

  • Il primo consiglio da seguire è quello di eseguire i giusti controlli: portiamo il pelosetto a fare una visita approfondita dal veterinario, per essere sicuri che il piccolo non abbia problemi fisici. Esistono, infatti, malanni che possono essere aggravati dallo sforzo fisico, per questo dobbiamo adottare un’adeguata prevenzione.
  • La corsa non è indicata per i cuccioli e per i cani anziani. Aspettiamo che il cane abbia compiuto almeno uno o due anni per iniziare a portarlo a correre con noi. I cani anziani possono soffrire di infiammazioni, e in questo caso, sarà il veterinario a doversi esprimere se è il caso o meno di far loro praticare sport.
  • Anche la razza fa la differenza. Ci sono cani che sono fisicamente più predisposti alla corsa, come i boxer, i bracchi tedeschi e alcuni terrier, e altri che non dovrebbero proprio correre, come i bulldog e i pelosetti con la schiena lunga e le zampe corte. Anche in questo caso, consultare il veterinario è il miglior modo per non rischiare.
  • Proprio come noi, anche i cani hanno bisogno di un po’ di riscaldamento prima di cominciare la corsa. Iniziamo a portarlo in giro passeggiando, magari sulla sabbia, o in montagna o collina. Questi spazi aiuteranno i nostri cani a rafforzare i muscoli.
  • Se ci rendiamo conto che durante la corsa il pelosetto è in affanno, fermiamoci e facciamogli riprendere fiato. Se notiamo che tiene la coda bassa o che respira faticosamente, significa che sta facendo troppa fatica: fermiamoci e diamogli un po’ d’acqua.
  • Facciamo attenzione ai dolori. Un cane perfettamente in salute sarà contento di venire a correre, tuttavia, la mancanza di energia e lo scarso entusiasmo potranno essere campanelli d’allarme di alcuni problemi anche a livello motorio.
  • Prestiamo cura al cibo. Il pelosetto, bruciando grassi, avrà necessità di un cibo adeguato alle sue esigenze fisiche. Anche in questo caso, possiamo chiedere consiglio al veterinario per concordare insieme una dieta congrua al tipo di attività e allo sforzo intrapreso. Durante la corsa, ricordiamoci di fermarci a dare un po’ d’acqua al cane ogni venti minuti circa, per tenerlo idratato e fresco. Portare con noi una “ciotola da passeggio”, pratica e tascabile, può rivelarsi una vera comodità.