Le razze dei nostri amici a 4 zampe sono talmente numerose che a volte entriamo a contatto sia con pelosetti con un folto manto che pelosetti senza pelo. Un esempio potrebbe essere la razza Chinese Crested, che molti apprezzano (specialmente se allergici al pelo di cane) , ma al contrario molti evitano di adottare in quanto scettici in quanto pensano che la pelle dell’animale abbia bisogno di cure particolari.

Noi possiamo affermare che prendersi cura di un cane senza pelo sia diverso, ma questo non vuol dire che sia necessariamente più difficile.

In questo articolo vedremo come prenderci cura di un cane senza pelo senza stress e soprattutto con il sorriso.

Bagnetto e toeletta: Ovviamente i cani senza pelo non hanno bisogno di pettini per togliere i nodi. Il problema è che il manto serve a proteggere il corpo sia dai germi che dallo sporco. Di conseguenza i cani senza pelo sono più esposti in quanto i pori si possono ostruire creando punti neri e occlusione dei pori. Come evitare il problema? Basta fare al cagnolino un bagno con uno shampoo delicato per evitare che la pelle diventi rossa.

Crema:  La scelta della crema è fondamentale. Non deve essere grassa e oleosa per evitare come descritto sopra, che i pori vengano ostruiti. Massaggiate il cane dolcemente e aspettate che la pelle assorba completamente la lozione.

Protezione dal freddo: Cappottini e mantelle impermeabili sono fondamentali per una protezione dal clima rigido  e dalla pioggia.

Alimentazione: L’alimentazione è fondamentale sia per gli essere umani che per gli animali (soprattutto quelli senza pelo). Quando il manto è opaco e crespo significa che la pappa sia umida che secca non è adeguata. La stessa cosa succede per i cani senza pelo. Quando la pelle appare umida e screpolata, qualcosa non va nell’ alimentazione. Chiedi consiglio al tuo veterinario che sarà in grado di indirizzarti verso il giusto percorso di nutrizione .