Bastano pochi accorgimenti per rendere più tranquillo il nostro Capodanno con cane e gatto!

Serata di festeggiamenti e affascinanti tradizioni, la notte di San Silvestro segna il passaggio reale e simbolico dal vecchio anno a quello nuovo. Ciò che per noi è un giorno di divertimento con familiari e amici può tuttavia trasformarsi in un vero incubo per gli animali domestici, stressati dalla frenesia di questa celebrazione e dalla minaccia di botti e fuochi d’artificio.
Esistono diversi metodi per rendere più vivibile il
Capodanno con cane e gatto, tra i quali non possono mancare pazienza, affetto e comprensione per i nostri pelosetti.

Un Capodanno a misura di pet


Per trascorrere un
Capodanno con cane e gatto che sia il più possibile tranquillo, è bene in primo luogo ricordare che avere un animale è un impegno da mantenere tutto l’anno. Anche in occasioni importanti come il Natale o la notte di San Silvestro è nostro compito mettere in primo piano il benessere dei pelosetti, trattandoli sempre come se fossero membri della nostra famiglia.

Per un Capodanno in casa allestiamo l’appartamento in modo che cane e gatto non si facciano male in caso di panico. Non lasciamo i nostri animali all’esterno in balia della confusione dei festeggiamenti, soprattutto se legati, e accogliamoli piuttosto in un ambiente interno caldo e sicuro.
Evitiamo inoltre di dare loro gli avanzi della cena e teniamo d’occhio le loro interazioni con gli addobbi natalizi, per scongiurare eventuali danni o pericoli.

Per una celebrazione all’esterno con il pet, teniamoci alla larga dai luoghi troppo affollati e vicini allo scoppio di fuochi d’artificio, mentre se ci troviamo nelle condizioni di non trascorrere il Capodanno con il nostro animale, facciamo in modo che abbia un luogo sicuro dove stare, acqua, cibo e distrazioni. Possiamo chiedere a qualcuno di fidato di controllare il pet, oppure adottare tutte le misure necessarie per fargli trascorrere una serata tranquilla anche a casa da solo.

Botti di Capodanno: metodi antistress


I botti di Capodanno fanno parte di una lunga tradizione alla quale molti ancora non vogliono rinunciare. Per grandi e piccini rappresentano un modo per salutare definitivamente l’anno vecchio e accogliere quello nuovo, ma per gli animali può rappresentare un’immensa fonte di nervosismo.

L’udito dei pelosetti infatti, molto più sviluppato del nostro, risente moltissimo dei forti rumori, che possono causare ansia e dare vita a situazioni di pericolo.
In molti centri abitati negli ultimi anni si sono moltiplicate le ordinanze comunali che limitano l’uso dei botti, ma la legge è ben lontana dall’essere pienamente rispettata.

Per un sereno Capodanno con cane e gatto è fondamentale mantenere la calma con loro. Mostrarci agitati o preoccupati non fa che confermare la presenza concreta di una minaccia. Cerchiamo di mostrare un atteggiamento il più possibile naturale, puntando a distrarre il pet, piuttosto che a tranquillizzarlo con il contatto fisico.

Distogliere l’attenzione dal rumore dei botti non è affatto facile, ma con il tempo e la pazienza possiamo provarci associandolo a qualcosa di piacevole, come il gioco o uno snack. Può essere d’aiuto confondere i rumori esterni con il sottofondo della tv o con un po’ di musica.

In caso di botti è utile anche mettere a disposizione un nascondiglio. Concediamo al pet uno spazio defilato e facilmente raggiungibile della casa, in modo che possa rifugiarvisi in caso di bisogno.

È altrettanto essenziale impedire la fuga verso l’esterno, al fine di scongiurare incidenti o smarrimenti. Nel cane e nel gatto è forte l’istinto di fuggire in presenza di rumori intensi. Alcuni di loro possono addirittura saltare da balconi o finestre posti ad altezze considerevoli, ferendosi durante la fuga. Ricordiamoci quindi di bloccare le uscite, fornendo ai nostri animali solo i rifugi necessari all’interno della casa.

Se fosse impossibile impedire la fuga, la ricerca del proprio animale può essere agevolata dall’uso del microchip – obbligatorio per legge – e di collari per cani e gatti con medaglietta identificativa, completa di nominativi e contatti, per permettere un immediato riconoscimento.

Capodanno con il pet: un aiuto per i soggetti più delicati


Affrontare la notte di
Capodanno con cane e gatto risulta più complesso quando i soggetti coinvolti mostrano esigenze particolari. Gli animali domestici più anziani, fisicamente debilitati o che soffrono di patologie cardiache possono rimanere ancora più traumatizzati dai rumori e dalla frenesia di questa festività. Esistono però dei metodi efficaci per fare in modo che il loro Capodanno sia il più possibile sereno. Al nostro buonsenso si può affiancare l’aiuto di un veterinario esperto, in grado di fornirci consigli mirati.

In aiuto degli esemplari più delicati esistono in commercio degli appositi farmaci capaci di indurre il rilassamento, riducendo i rischi di panico e di attacchi cardiaci. Si tratta di sedativi più o meno blandi – a seconda dell’esigenza dell’esemplare – da adottare esclusivamente su consiglio del proprio veterinario di fiducia.

Come in tutti i casi in cui è coinvolta la salute del nostro pet, evitiamo assolutamente di ricorrere al fai da te, di utilizzare farmaci non adeguati agli animali o di ricorrere a qualunque sostanza senza prima aver consultato un medico specializzato.

Solo nel caso di animali sani e non particolarmente delicati, ma solo impauriti, per i quali l’uso del farmaco non è necessario, possiamo farci consigliare in parafarmacia diversi prodotti, come alimenti complementari e diffusori di feromoni calmanti indicati per il controllo rapido dello stress.