Spesso, i genitori cedono troppo facilmente alle richieste dei loro bimbi di adottare un cucciolo, senza rendersi conto che un amico pelosetto è un impegno per tutta la famiglia e, se non educato, può crescere nel modo sbagliato. Tuttavia, micio o Fido sono degli straordinari maestri e compagni di vita, per questo non è giusto precludersi l’opportunità di accogliere un animale domestico solo per paura dei loro comportamenti. Il Natale non è un buon momento per allargare la famiglia: è un periodo di frenesia e di case molto rumorose, e per di più l’assimilazione di un animale ad un regalo può essere diseducativo e può portare il bambino ad assumere atteggiamenti non corretti.

Anche l’età è un fattore importante da prendere in considerazione. Prima di aver compiuto 6 anni il bambino non ha le capacità per prendersi cura di un animale, né capisce il modo giusto di interazione con cui approcciarsi. È meglio aspettare che il bambino compia 10 anni, età perfetta, in cui i bimbi sviluppano il senso di responsabilità. La prima cosa da fare è capire se si è più disposti ad adottare un cane o un gatto. Il gatto è conviviale, ma cerca sempre la libertà e la privacy; al contrario, il cane è giocoso e collaborativo, ma richiede continue attenzioni.  Al di là dei desideri dei bambini, innanzitutto cerchiamo di capire se la nostra famiglia è più disposta ad accogliere uno piuttosto che l’altro.

Alcuni consigliano come primo animale un gatto adulto, non un cucciolo che non si sa difendere dall’irruenza dei bambini, ma un micione che può scappare o al limite sferrare una zampata. Il cane adulto per un bambino è già più pericoloso, in quanto può compiere delle azioni talvolta pericolose. L’atteggiamento del cane non dipende dalla razza: se viene cresciuto in maniera errata, anche la razza che viene considerata più mansueta può trasformarsi in un pericolo. Educare il bambino e il cane al rispetto reciproco, affidandosi anche ad un educatore cinofilo, è un valido modo di creare armonia in casa e aiutare, sia l’animale che il bimbo, a crescere insieme nel modo migliore.